Neonati e Osteopatia :


La gravidanza ed il parto, naturale o cesareo che sia, possono causare delle pressioni sul corpo del feto. È utile fare una seduta nella più tenera età per verificare la mobilità di ciascuna delle strutture del neonato.

L’osteopatia potrebbe aiutare il vostro bambino, se notate che:
rimane spesso nella stessa posizione
ha una parte del suo cranio un po’ piatta
a dei difficoltà durante l’allattamento (prendrere il seno) o al biberon
è soggetto a rigurgiti o coliche.

Bambini / adolescenti e Osteopatia :


Una o due sedute l’anno sono consigliate per una crescita ottimale. Infatti le cadute, il portare spesso uno zaino, le attività extrascolastiche o al contrario uno stile di vita sedentario possono essere all’origine di una mancanza di mobilità e dunque di dolori a breve o medio termine.

I disturbi ORL (otite, rinite, sinusite ecc) sono frequenti nei bambini. Per queste patologie, come per i disturbi di ortodonzia, l’osteopatia è un buon contributo complementare alla medicina allopatica.

Adulti / Anziani e Osteopatia :


L’assumere per tanto tempo determinate posture a lavoro, (ad esempio in ufficio), o al contrario il fare un lavoro fisico, associati o meno ad una vita sedentaria, possono creare delle mancanze di mobilità. Lo stesso vale per le abitudini, come lo stile di vita o la dieta.

Nel corso della vita, l’accumulo di antecedenti associato ad una potenziale riduzione dell’attività fisica può creare una mancanza di mobilità e provocare dei dolori. La geriatria occupa per questo un posto importante nell’osteopatia.

Atleti e osteopatia :


Movimenti ripetuti o mantenuti, la stessa posizione negli sport di squadra sul campo, l’asimmetria di alcuni sport, cadute e shock, possono essere immediatamente o nel medio/lungo termine a l’origine dei blocchi.

Di più, l’allenamento ha i suoi vincoli, l’osteopata può rimediarci. Inoltre, i periodi pre e post competizione sono di grande importanza e l’osteopatia può aiutarlo ad affrontarli meglio.

Donne in gravidanza / dopo il parto e Osteopatia


La perinatalità è una branca importante dell’ osteopatia.

E’ possibile che, già prima della gravidanza, eventi precedenti abbiano prodotto dei blocchi nel corpo della madre.

Durante la gestazione, inoltre, hanno luogo alcune modifiche nel corpo della madre, ad esempio la modifica del centro di gravità per via del peso del feto ed i cambiamenti ormonali, e possono quindi essere all’origine di dolori.

L’osteopatia può intervenire a fronte di certi sintomi, come i dolori del collo, della schiena, della parte posteriore degli arti inferiori (dolore, sciatica), o riflussi gastrici.

Consultare il proprio osteopata durante le settimane che precedono il parto permette anche di preparare il bacino, complementariamente ad altre attività prenatali.

Infine, dopo il parto (che sia naturale o cesareo), una seduta è utile a verificare la buona fisiologia di tutte le strutture, ed a contribuire dunque al recupero generale della madre, aiutando in tal modo a gestire i disturbi d’allattamento, a potenziare le riabilitazioni addominale e del pavimento pelvico.